FANDOM


CIA e abuso di minori. Modifica

Nel 1987 nell'area di Washington D.C., in seguito all'arresto di due uomini in un parco pubblico di Tallahasee (Miami) per maltrattamento di minori, le investigazioni dell'US Customs Service e del Dipartimeto di Polizia di Washington, hanno individuato le sedi di un'organizzazione chiamata Finders, ospitante bambini. 


La documentazione informatica, cartacea e fotografica emersa indicava  la connessione di questa organizzazione con il traffico internazionale di bambini.


La CIA ha assorbito l'investigazione e la sua documentazione, l'ha resa una questione interna alla stessa CIA, blindando in questo modo qualsiasi azione contro i Finders, e qualsiasi ulteriore conoscenza sul caso. I Finders non hanno avuto alcuna imputazione.


Perchè?

Traduzione del rapporto di Ramon J. Martinez sull'investigazione della US Customs Service riguardante l'organizzazione dei Finders: Modifica

"Giovedì 5 febbrario 1987, questo ufficio è stato contattato via telefono dal Sergente JoAnn VanMeter del Dipartimento di Polizia di Tallahassee, Divisione Giovanile. Il Sergente VanMeter ha richiesto assistenza nell'identificare due maschi adulti e sei minori di età dai sette ai due anni.

I maschi adulti erano stati identificati dal TPD come Michael HOULIHAN e Douglas AMMERMAN, entrambi di Washington D.C. che erano stati arrestati il giorno precedente con accuse di maltrattamento di minore. La polizia aveva ricevuto una telefonata anonima relativa a due uomini bianchi ben vestiti, in giacca e cravatta, al Myers Park, (Tallahasee), apparentemente intenti a badare a sei bambini sporchi e trasandati nell'area di gioco. HOULIHAN e AMMERMAN erano vicini ad un furgone Blue Dorge del 1980

recante targa della Virginia XHW-557, l'interno del quale è stato in seguito descritto come emanante cattivo odore e riempito di mappe, libri, lettere, con un materasso, situato sul retro del furgone, che sembrava fosse stato utilizzato come letto, e l'aspetto complessivo del furgone dava l'impressione che tutte e otto le persone vi stessero vivendo dentro.

I  bambini erano coperti di punture di insetto, erano molto sporchi, la maggior parte dei bambini non portava mutande e tutti i bambini non erano stati lavati da molti giorni. Gli uomini sono stati arrestati e accusati con molteplici capi di abuso di bambini e alloggiati nella prigione di Leon County. Una volta in custodia gli uomini sono stati piuttosto evasivi nelle loro risposte alla polizia al riguardo dei bambini e hanno dichiarato solamente di essere entrambi insegnanti dei bambini e che erano tutti diretti in Messico per stabilire una scuola per bambini precoci...

La U.S. Customs è stata contattata perchè gli ufficiali di polizia coinvolti sospettavano gli adulti di essere coinvolti nella pedopornografia e sapevano che la Custosms Service ha un network di investigatori sulla pedopornografia, e dell'esistenza dell'Unità Pedopornografia e Protezione.SS/A Krietlow ha dichiarato che i due adulti erano due ben vestiti maschi bianchi. Avevano la custodia disei bambini bianchi (maschi e femmine), di età tra i tre e i sei anni. E' stato osservato che i bambini erano vestiti malamente, contusi, sporchi e si comportavano come animali selvaggi, in un parco pubblico a Tallahasee...

SS/A Kreitlow è stato inoltre avvisato che i bambini erano inconsapevoli della funzione e dell'utilizzo di telefoni, televisioni e del gabinetto, e che i bambini hanno dichiarato che gli non era permesso vivere dentro casa e gli veniva dato cibo solamente come ricompensa...

Contattando il Detective Bradley, ho appreso che aveva iniziato un'investigazione sui due indirizzi forniti dal Dipartimento di Polizia di Tallahassee nel dicembre del 1986. Un informatore gli aveva dato informazioni riguardanti un culto, conosciuto i "Finders" che operava vari tipi di affari fuori da un magazzino ubicato al 1307 di 4th Street, N.E., e che si supponeva alloggiassero bambini al 3918/3920 di W Street, N.W.

L'informatore era specifico nel descrivere "rituali di sangue" e orge sessuali con bambini, e un omicidio ancora insoluto in cui i Finders potrebbero essere coinvolti. Con l'informazione fornita dall'informatore, il Detective Bradley è riuscito ad abbinare i nomi di alcuni bambini di Tallahassee a nomi di bambini che si presumono essere in custodia dei Finders.

Inoltre, Bradley è stato in grado di abbinare le identità degli adulti a quelle di membri conosciuti dei Finders. 

Sono rimasto in attesa mentre Bradley si consultava con Harry Benner dell'AUSA e otteneva un mandato di perquisizione per le due sedi. Ho avvisato Tim Halloran della mia intenzione di accompagnare MPD all'esecuzione dei mandati, ricevendo il suo permesso, e sono stato accompagnato da Harrold. Harrold ha accompagnato il team che si è recato al 1307 di 4th Street and io sono andato al 3918/20 di W Street.

Durante l'esecuzione del mandato al 3918/20 di W Street, ho potuto osservare e visitare l'intero edificio... C'erano diversi soggetti nelle sedi. Solo uno è stato ritenuto connesso con i Finders. [Lui] era ubicato in una stanza equipaggiata con diversi computer, stampanti, e numerosi documenti. Un rapido esame dei documenti ha rivelato dettagliate istruzioni per ottenere bambini per non specificati scopi. Le istruzioni includevano la fecondazione di membri femminili della comunità conosciuta come "i Finders", la compera di bambini, la tratta e il rapimento. C'erano messaggi telex utilizzanti numeri di conto MCI tra un terminale che si è creduto ubicato nella stessa stanza, e altri ubicati attraverso tutto il paese e in locazioni straniere. Uno di tali telex ordinava specificamente l'acquisto di due bambini a Hong Kong da accordarsi attraverso un contatto nell'Ambasciata Cinese del posto. Un altro telex esprimeva interesse in situazioni di "segretezza bancaria". Altri documenti identificavano itneressi in high-tech transfers verso il Regno Unito, numerose proprietà sotto il controllo dei Finders, un acuto interesse verso terrorismo, esplosivi e l'evasione dell'applicazione della legge. Nella "stanza del computer" è stato trovato anche un riassunto dettagliato degli eventi concernenti l'arresto e la presa in custodia dei due adulti e dei sei bambini a Tallahassee la notte precedente. C'era anche una serie di istruzioni che sembravano essere trasmesse via rete informatica che avvisava i partecipanti a trasferire "i bambini" e tenerli in movimento attraverso diverse giurisdizioni, e istruzioni su come evitare l'attenzione della polizia...

Venerdì 6 febbrario 1987, ho incontrato il Detective Bradley al magazzino su 4th Street, N.E. Ho doverosamente avvisato il supervisore del mio gruppo d'azione, SS/A Don Bluworth. Mi era ancora garantito accesso illimitato alle sedi. Sono stato in grado di osservare numerosi documenti che descrivono una esplicita condotta sessuale tra i membri della comunità conosciuta come Finders. Ho anche visto un'ampia collezione di fotografie di persone non identificate. Alcune delle fotografie erano nudi, di probabili appartenenti ai Finders. C'erano numerose foto di bambini, alcuni nudi, almeno una delle quali era una foto di un bambino "in mostra" e sembrava evidenziare i genitali del bambino.

Ho avuto modo di esaminare solo una minuscola parte delle foto, a questo punto. Ad ogni modo, uno degli ufficiali ha portato alla mia attenzione un album di foto. L'album conteneva una serie di foto di adulti e di bambini vestiti con lenzuoli bianchi partecipanti a "rituali di sangue". Il rituale era incentrato sull'esecuzione di almeno due capre. Le foto ritraevano l'esecuzione, svisceramento, spellamento e smembramento delel crape per mano dei bambini. Ciò includeva la rimozione dei testicoli di un caprone, lo scoprimento del ventre (utero) di una capra e dell'agnellino all'interno del grembo/utero, e la presentazione di una testa di capra ad uno dei bambini. 

Un ulteriore ispezione delle sedi ha portato alla luce numerosi file relativi ad attivitià dell'organizzazione in differenti parti del mondo. I luoghi che ho osservato sono i seguenti: Londra, Germania, le Bahamas, Giappone, Hong Kong, Malesia, Africa, Costarica, e "Europa". C'era anche un file identificato come "palestinese". Altri file erano identificati per nome del membro o per nome del progetto. I progetti sembravano attuati per fini commerciali sotto nomi di facciata per i Finders.

C'era un file intitolato "Irruzione al Pentagono" e altri che si riferivano a membri operanti in paesi stranieri. Non osservati da me, ma riportati da un ufficialel dell'MPD, erano presenti file di intelligence su privati, su famiglie, non correlate ai Finders. Il processo intrapreso sembra esser stato una risposta sistematica ad annunci del giornale locale per babysitter, tutor, ecc. Un componente dei Finders rispondeva e raccoglieva la maggior quantità di informazioni possibile al riguardo delle abitudini, dell'identità, dell'occupazione, ecc., della famiglia. L'uso a cui sono destinate queste informazioni è ancora sconosciuto. C'era anche una notevole quantità di dati raccolti su varie organizzazioni di child care.

Il magazzino conteneva una vasta liberia, due cucine, una sauna, una vasca idromassaggio, e una stanza video. La stanza video sembrava esser stata concepita come un centro d'indottrinazione. E' sembrato anche che l'organizzazione abbia la capacità di produrre video propri. C'era quel che appariva come un'area di allenamento per bambini e quel che sembrava essere un altare posto in un'area abitativa del magazzino. Molti vasi di urine e feci erano ubicate in quest'area. Giovedì 5 febbrario 1987, l'agente speciale senior Harrold e io abbiamo aiutato il dipartimento metropolitano di polizia di Washington DC (MPD) con due mandati di perquisizione includenti il possibile sfruttamento sessuale di bambini. Durante il corso dei mandati di perquisizione, numerosi documenti sono stati scoperti, i quali sembrano concernere il traffico internazionale di bambini, high tech transfer verso il Regno Unito, e il trasferimento internazionale di valuta.

Il 31 marzo 1987, ho contattato il detective Jim Bradley di Washington, del Dipartimento di Polizia Metropolitana (MPD). Dovevo incontrarmi con il Detective Bradley per rivedere i documenti sequestrati in seguito a due mandati di perquisizione eseguiti nel gennaio del 1987. Il meeting doveva tenersi il 2 o il 3 aprile 1987.

Il 2 aprile 1987, sono arrivato all'MPD approssimativamente alle 9:00 antimeridiane. Il Detective Bradley nonera disponibile. Ho parlato con un terzo soggetto che era desideroso di discutere il caso con me su base strettamente ufficiosa. Sono stato avvisato che tutti i dati dei passaporti erano stati consegnati al Dipartimento di Stato per la loro investigazione. Il Dipartimento di Stato a sua volta ha avvisato l'MPD che tutti i viaggi e l'uso dei passaporti da parte dei titolari dei passaporti era a norma di legge e che non sarebbe stato preso alcun provvedimento. Ciò includeva viaggi a Mosca, nella Corea del Nord, e nel Vietnam del Nord dalla fine degli anni cinquanta fino alla metà degli anni settanta.

L'individuo mi ha inoltre edotto sulle circostanze che indicavano che l'investigazione nell'attività dei Finders era diventata un affare interno della CIA. Il report dell'MPD è stato classificato come SEGRETO e non era disponibile per revisione. Sono stato avvisato che l'FBI si era ritirata dall'investigazione diverse settimane prima e che la Divisione Esteri di Controintelligence dell'FBI aveva dato istruzione all'MPD di non avvertire l'Ufficio di Washington dell'FBI di quanto era emerso. Nessun'altra informazione sarà disponibile. Nessun'altra azione verrà intrapresa."

Link e Fonti Modifica

scan del documento originale della U.S. Customs Service

testo in lingua originale del rapporto su Educate Yourself

- "Satana a Washington" - articolo apparso su La Repubblica dell'8 febbrario 1987   - scan del giornale The Age del 9 febbrario 1987 con due articoli del Washington Post sulla vicenda